ONORE E GLORIA AL COMPAGNO PLACIDO RIZZOTTO
 

Placido Rizzotto
nato a Corleone, 2 gennaio 1914 . Assassinato dalla mafia a Corleone, 10 marzo 1948.
Partigiano socialista combattè nelle Brigate Garibaldi in Friuli.
Al termine della guerra, iniziò la sua attività politica e sindacale nella natia Corleone. Ricoprì l'incarico di segretario della Camera del lavoro di Corleone.  Esponente importante del Partito Socialista Italiano e della CGIL. Venne rapito nella serata del 10 marzo 1948 dopo essere stato attirato in una imboscata, e ucciso dalla mafia per il suo ruolo di organizzatore nel movimento contadino per l'occupazione delle terre.
“L'Italia può finalmente restituire onore e dignità ad un uomo che con coraggio si oppose ai soprusi, alle prevaricazioni, al dominio di un pugno di uomini sull'intera comunità. Un socialista che ha contribuito ad avviare l'Italia verso una coscienza civica più matura. Un simbolo di libertà, di impegno politico e civile in difesa dei più deboli”.
Così il segretario nazionale del Psi, Riccardo Nencini, commenta la decisione del Governo, assunta ufficialmente pochi minuti fa al termine della seduta odierna del Consiglio dei ministri, di concedere i funerali di Stato a Placido Rizzotto.
“Quando ieri il sottosegretario alla presidenza del Consiglio Antonio Catricalà mi ha comunicato personalmente la decisione del Governo ho provato enorme soddisfazione. Oggi – conclude Nencini - si chiude il cerchio della vita di Rizzotto, l'ultima sua battaglia vinta anche grazie all'impegno e alla mobilitazione di tutti i socialisti”.
Per Giovanni Palillo, segretario regionale del Psi Siciliano. "La decisione del Consiglio dei ministri che ha concesso i funerali di Stato a Placido Rizzotto è un giusto riconoscimento per il sindacalista socialista ucciso dalla mafia di Corleone.
I socialisti siciliani  - prosegue l'esponente socialista - ringraziano il Presidente del Consiglio Monti per questo giusto riconoscimento che segna un grande avanzamento per la democrazia  del nostro Paese e danno atto al segreterio nazionale del Psi di avere richiesto con forza questa decisione.
I socialisti siciliani - conclude Palillo - nel solidarizzare affettuosamente con la famiglia di Placido Rizzotto,considerano anche  i funerali di Stato per Placido Rizzotto un riconoscimento per tutti i 43 sindacalisti uccisi dalla mafia nel dopoguerra i cui carnefici non sono stati assicurati alla giustizia.
Previous  |  Next ]     [ Up  |  First  |  Last ]     (Article 6 of 9)